Circus Incognitus

Un formidabile “one-man show”, pieno di humor, fantasia e divertimento, proveniente dal Canada. Clown, giocoliere, acrobata e poeta, Jamie Adkins vanta una lunga e pluriennale esperienza con il celebre Cirque Eloize, per il quale ha creato “Typo”, con cui ha girato il mondo ammaliando pubblico e critica in più di 200 rappresentazioni in 2 anni. Torna con Circus Incognitus, la sua ultima nuova creazione, dove oggi più che mai, Jamie riesce a mostrare al suo pubblico, in un modo tutto suo, l’intera gamma del suo poliedrico talento, creando un vero e proprio evento artistico, riflesso del suo mondo interiore, in grado di stupire il pubblico di ogni età. Spettacolo adatto anche per i più piccoli e consigliato per le famiglie!

Biografia

Jamie Adkins ha iniziato la sua meteorica carriera osservando i performers di strada del Balboa Park di San Diego; già all’età di sedici anni si è sentito pronto ad esibirsi nella sua prima performance. Nei diversi anni successivi, ha lavorato con il partner Neil Hartmann come “I Gemelli Blunder”, esibendosi nel parco per beneficienza, per eventi privati e conventions. Dopo che Hartmann partì per il Giappone, Adkins continuò ad affinare le sue abilità e si stabilì a San Francisco, dove dopo essersi esibito in apertura per gli spettacoli del Pickle Family Circus, decise di provare un’audizione per la Compagnia. Durante il periodo della sua collaborazione con i Pickles, ha appreso da solo il numero della corda molle, imparando da prove e errori non solo a camminare sul filo ma anche a esibirsi in numeri di giocoleria e a camminare sulle mani. Nel 1998 si è unito al Cirque Éloize (Quebec) come unico membro Americano della compagnia per la produzione Excentricus. “Ero venuto nella compagnia per sostituire qualcuno per 2 settimane, e alla fine sono rimasto per più di 500 spettacoli”, ha detto a Wayne Harada, in un’intervista con l’Honolulu Advertiser nel 2000, “Io sono un artista comico. Dal momento che nello spettacolo mancava un ruolo forte di clown, fu chiaro che io potevo assumerlo.” Effettuando il numero della corda molle, e partecipando a quelli di giocoleria e acrobatici, Adkins si perfezionò come performer comico e “chaplinesco”. Il suo solo fu incentrato “tutto sulla scoperta del numero del filo. Io passai quattro anni a impararlo – le emozioni, la paura – spremute tutte in cinque minuti. … E’ dura essere graziosi sul filo perché si muove in continuazione sotto di te”. Adesso, a trentacinque anni, Adkins porterà le sue abilità in una commedia teatrale incentrata su un personaggio (e, forse anche, sul senso di qualcosa che “sempre si muove sotto”) per il Circus Incognitus. Adkins porterà anche la costanza e la dedizione che lo hanno condotto in poco più di un decennio, dalle strade della California ad un invidiabile ruolo di primo piano con una della maggiori compagnie di contemporary circus del Canada (e forse una delle maggiori nel mondo). Ha detto, “è una vita dura, stare sul palco. Io credo chiunque tu sia, qualsiasi cosa tu faccia, devi veramente volerlo. Ed io amo ciò che faccio. …Se posso presentare le mie abilità in modo divertente, mi riesce. …La mia forza è stata la tecnica sul filo, unita al teatro fisico”.

Programmi

In Circus Incognitus, Adkins porta il suo straordinario talento per raccontare la storia di un uomo che lotta contro la sua peggiore paura: parlare in pubblico. Cominciando con un palco vuoto e un solo microfono, Jamie siede alla sua macchina da scrivere per creare un nuovo spettacolo. Come lui si confronta con le sue paure, il mondo del palco inizia a cambiare intorno a lui. Egli si destreggia quasi con tutto, cammina su un precario filo molle, si ritrova alle prese con la propria antica sedia, e si confronta con un cappello con le proprie idee. UN VERO E PROPRIO FAMILY SHOW PER ADULTI E BAMBINI!!

Video

video video video video video video video video video video video video video

Foto

Sito internet

Advanced responsive facebook likebox

Privacy Policy