Nunzio Impellizzeri Dance Company

Nunzio Impellizzeri è un coreografo conosciuto per la sua inconfondibile impronta artistica, l’azione dinamica e il suo immaginario visivo. Tutte caratteristiche che gli si leggono già sul suo volto sempre radioso e sorridente di chi ama il suo lavoro e che lo fa con amore. Un lavoro fortemente fisico, passionale, contraddistinto da un uso innovativo dello spazio. Il percorso artistico di Nunzio con le arti figurative riveste un ruolo significativo nelle sue creazioni. Gli studi in storia dell’arte, del disegno dal vero, della scultura e del costume influenzano notevolmente il suo modo di lavorare. Completati gli studi d’arte in Sicilia, il coreografo di Acireale ha ritrovato nella danza il mezzo più vicino alla sua natura e il linguaggio artistico più consono a dipingere, plasmare e trasformare lo spazio. La Coreografia è per lui un’arte in movimento, una sorta di cassetta degli attrezzi della comunicazione. Le sue creazioni sono caratterizzate da un’elevata attenzione al dettaglio. Lui stesso disegna la scena, le atmosfere e i costumi per la maggior parte dei suoi lavori. Le sue produzioni nascono da un’attenta osservazione dell’esistenza umana all’interno di un contesto sociale in cui invita il pubblico a riflettere e a interrogarsi su fenomeni che riguardano tutti da vicino. I suoi danzatori hanno grandi capacità tecniche, ma soprattutto si distinguono per una forte unicità di movimento.

Nella performance CORPO BAROCCO, Impellizzeri si occupa della percezione della bellezza e si pone il quesito se l’anomalia e la perfezione possano essere connesse l’una all’altra.

«Con CORPO BAROCCO portiamo in scena uno spettacolo di danza, contemporaneo e attuale. Per questa nuova creazione ho voluto trattare della percezione della bellezza nel nostro tempo. Mi sono interrogato su come la perfezione e l’anomalia possono divenire sinonimi l’una dell’altra. “Questo spiega Nunzio Impellizzeri, direttore artistico della compagnia. Punto di partenza per la creazione artistica e la ricerca coreografica, è stata la statua ellenistica il Satiro danzante, con la sua bellezza imperfetta.produzione coreografica complessa- Anomalia come Sinonimo di Perfezione e Poesia.
Cinque danzatori professionisti danno vita ad uno spettacolo caratterizzato dall’istintività, da un forte effetto visivo e da un’intensa fisicità. Tutto questo accoppiato alla composizione musicale originale creata appositamente dalla compositrice internazionale Selma Mutal, il raffinato design di luci di Marco Policastro nonché i costumi creativi di Ben Voorhaar. La firma coreografica di Nunzio Impellizzeri è inconfondibile.
In un presente così ossessionato dalla bellezza da minacciarne la profondità, il coreografo pone il corpo e le sue espressioni – di una bellezza naturale – al centro di ogni cosa. Partendo da una ricerca fisica sui tre fondanti dell’arte barocca (Difetto, Anomalia ed Eccezione), in Corpo barocco i danzatori intraprendono un viaggio in queste dimensioni, trasfigurandole in sinonimi di Bellezza e Poesia.

Co-produzione con il Tanzhaus di Zurigo e con il centro coreografico ArtGarage Pozzuoli.

Programmi

Video

video video video video video video video video video video video video video

Foto

Sito internet

Advanced responsive facebook likebox

Privacy Policy